A casa di Marras, Nonostante Marras

Nonostante… perché? Non certo perché non ci volessero ospitare, anzi!
Quel “nonostante” è semplicemente dovuto al fatto che inizialmente lo stilista di Alghero, essendo parecchio impegnato su altri progetti, non voleva sentirne parlare, ma alla fine ha ceduto ed ha trasformato questa ex officina elettromeccanica all’interno di un condominio anni trenta, in un luogo accogliente, che avvolge, che ti “ospita” nel vero senso della parola e che rimanda, anche in una frenetica Milano, al caloroso concetto di ospitalità tipico della Sardegna e del Mediterraneo, dove lo l’ospite è sacro.
La bellezza di questa location ci ha letteralmente incantato!
Inaugurato nel 2004, vi si accede percorrendo un largo corridoio che porta al cortile pieno di fiori, sempre diversi a seconda delle stagioni.
Una volta arrivate, una grande porta a vetri ci fa già intravedere gli arredi dell’interno, curati nel minimo dettaglio e circondati da muri lasciati volutamente scrostati, serramenti e pavimentazione originari, ceramiche, mobili realizzati con oggetti di recupero – ad esempio una grande libreria formata da cassetti in legno che provengono da una fabbrica di aghi del Biellese -, ricordi di viaggi, fotografie d’autore, divani d’epoca… . “È la mia anima da rigattiere che emerge» ha detto una volta, scherzando, Antonio Marras.
Ed è stato lì, tra questi oggetti, che abbiamo assistito sia al backstage che alla sfilata dello stilista.
Infatti, grazie a Mac cosmetic, abbiamo potuto vivere il fermento che precede la passerella, vedere le abili mani dei loro truccatori occuparsi delle modelle, per poi scendere le scale ed accedere ad un’altra parte dello spazio e vivere un vero e proprio spettacolo teatrale, dove erano protagonisti gli abiti della prossima stagione e dove abbiamo notato anche la presenza dei vini Sella & Mosca (del gruppo Terra Moretti). Del resto, alcune etichette per i vini più popolari e importanti della storica cantina di Alghero sono state firmate proprio dallo stilista.
Possiamo proprio dire che anche questa volta, quindi, l’ospitalità sarda è stata impeccabile, a tutto tondo e spettacolare.

Testo a cura di Franca Bergamaschi
Fotografia a cura di Micol Uberti

#MFW2018 – look 2 : in Need of Rock

C’è una regola segreta per aver stile.
Essere sempre un po’ rock. Non lo dico solo io!
Se ti senti rock dentro, avrai un approccio diverso anche all’estetica.

There’s a secret rule to be stylish.
You have to be rock. Just try and you will see!
If you feel rock inside, you will have a different approach to your look too.


Leather jacket by Silvian Heach

Bag by Atelier C Firenze
Make up by MAC Cosmetics
Haircare by Elodie Italia

look2 - fw2018feb - uberti 8look2 - fw2018feb - uberti 2look2 - fw2018feb - uberti 6look2 - fw2018feb - uberti 9look2 - fw2018feb - uberti 7.jpglook2 - fw2018feb - uberti 4.jpglook2 - fw2018feb - uberti 1look2 - fw2018feb - uberti 5look2 - fw2018feb - uberti 3

Testo a cura di Micol Uberti
Fotografia a cura di Franca Bergamaschi

Creazioni Antonella. Dettagli di luce.

Quando, come oggi, si conclude la Fashion Week, ci si porta a casa tanta stanchezza, è vero, ma anche tanta propositività verso i futuri progetti e tanti bei ricordi della giornate passate.
Capita che non sia tutto come previsto, capita che ti si scombina qualche piano, ma a conti fatti scopri che è andata molto meglio così e che i piccoli rimpianti che hai sicuramente saranno meno delle sorprese che inaspettatamente hai ricevuto.
Un imprevisto di cui mi dispiaccio, è il non esser riuscita ad indossare questo abito di Creazioni Antonella, che in show room ho notato immediatamente per via dello scollo floreale con dettagli Swarovski (che già immaginavo incorniciare perfettamente la mia collana 4YouJewels) e della delicatezza impalpabile della gonna.
Un mix perfetto per le giornate primaverili in arrivo… che però purtroppo hanno lasciato spazio al ritorno di un freddo tagliente durante la settimana passata.
Per fortuna che ero già riuscita a fotografarlo nel weekend precedente, quando il sole splendeva e riscaldava l’aria!

dsc_0854-02
dsc_0872-01
dsc_0858-01
dsc_0867-01-01
dsc_0878-01
dsc_0883-01
dsc_0882-01

Fotografie a cura di Bruno Uberti

lineasemplice

Waiting for #MfW2017…

Eh sì, per chi vive velocemente come me il tempo dura un battito d’ali di farfalla
ed è facilissimo ritrovarsi a guardare orologi e calendari con espressione stupita pensando: “Di già?”!
Stavolta io lo faccio realizzando che siamo a metà febbraio e che tra soli 12 giorni inizia la Settimana della Moda a Milano.
Per la prima volta, però, non sono agitata, perché è tutto pronto.
Piuttosto sono impaziente, vorrei che iniziasse tra una manciata di minuti, perché gli abiti che indosserò saranno davvero stupendi ed ho una gran voglia di sfoggiarli, sfidando anche il freddo se servisse.
Forse, essendo piena di raffreddore, è un bene però che sfilate ed eventi partiranno il 22 febbraio, così posso guarire alla perfezione e non compromettermi queste giornate che aspetto da tanto.
Una cosa è certa: non ho saputo resistere alla tentazione di provare già i look completi, compreso trucco e parrucco, e le sessioni di fitting si sono inevitabilmente trasformate in una ghiotta occasione per scattare delle foto di preview da mostrarvi.
Da oggi, perciò, vi ritroverete a scoprire gli outfit, i brand e gli accessori che mi accompagneranno durante la prossima Fashion Week!
Naturalmente sono partita dal mio preferito, il più bello tra gli abiti di Creazioni Antonella che ho selezionato, romantico, fiabesco e con qualche accenno gotico e pieno di dettagli in cui far perdere gli occhi.

creazioniantonella-borgogna-figuraintera1
creazioniantonella-borgogna-dettaglio5
creazioniantonella-borgogna-dettaglio2
creazioniantonella-borgogna-mezzobusto1
creazioniantonella-borgogna-dettaglio3
creazioniantonella-borgogna-dettaglio1
creazioniantonella-borgogna-dettaglio6

Fotografia a cura di Noemi Bernardo

lineasemplice

Laura BIAGIOTTI Fashion Show

Ispirazioni orientali, tanti colori ed una location bellissima sono state le note distintive della sfilata della collezione autunno inverno 2016-’17 che si è tenuta domenica 28 febbraio presso il Piccolo Teatro Studio, di cui presto Luca vi parlerà. Io vi mostro le proposte Biagiotti che mi sono piaciute di più, in cui lo stile personalissimo di questa stilista emerge in maniera molto equilibrata integrandosi perfettamente agli elementi innovativi di cui vi ho parlato all’inizio del post.
Voi cosa ne pensate?
Oriental mood, a colors explosion and an amazing location were the strong points of the last Laura Biagiotti fashion show, dedicated to the f/w 2016-’17 collection preview, that took place on the 28th February at Piccolo Teatro Studio in Milan, about which you’ll find an article by Luca, soon. I’m gonna show you what Biagiotti creations I loved most, because of the perfect balance between the stylist’s character and innovation elements.
What’s your opinion?

firma2

IMG_1565
20160228_121751
IMG_1496
IMG_1515
IMG_1487
IMG_1522blog
IMG_1531
IMG_1537
IMG_1545

Ph. Luca Drago
newsep

CREDITS
Anorak : www.deha.tv
Mini Bag : www.dunelondon.com
Earrings : www.princyshop.com

farf1