Il nuovo sapore di Hard Rock Cafe

Alzi la mano chi non amerebbe pensare a uno scenario paradisiaco come quello che si ottiene sommando un hamburger gustosissimo, una vista magica su una dei bacini più suggestivi della bella Venezia e una miriade di cimeli di rock band tutte intorno a voi.
Per me è la ricetta perfetta per la felicità eterna!

Ma a proposito di ricette, sapevate che quest’anno, in occasione del suo quarantottesimo compleanno, Hard Rock Cafe ha deciso di rinnovare in grande stile il suo menù (facendo anche un po’ di sana beneficenza)!?

Eccovi svelato il motivo per il quale, venerdì scorso, ho preso il treno e sono andata in questa città: per assaggiare in anteprima le delizie che hanno creato per la loro fedelissima clientela!
Passiamo un po’ in rassegna cosa vi aspetta se andate a trovarli?
Primo fra tutti, per rispetto nei confronti del Re del menù, dobbiamo cominciare dal fantastico 24-Karat Gold Leaf Steak Burger.
Già il suo nome altisonante la dice lunga su di lui ed è giusto che sia così: stiamo parlando infatti niente meno che del primo panino leggendario con al suo interno 227g di steak burger di qualità impeccabile, una voglia d’oro da 24k, cheddar e pomodoro. Tanto semplice quando indimenticabile, mi viene ancora l’acquolina in bocca a pensarci! Ma la caratteristica più buona di questo burger, deve ancora venire: parte del ricavato che viene ottenuto dalle sue vendite, infatti, viene devoluto ad Action Against Hunger per la lotta contro la fame nel mondo. Un ottimo motivo in più per non farselo mancare a tavola, se andate in Hard Rock Cafe!

Se questa è solo una delle novità del menù, potete immaginare le altre 19… eh sì, perché c’è veramente da perdersi nella nuova carta, che vanta anche delle proposte vegetariane, come ad esempio il Moving Mountains Burger (io ho provato anche quello e devo dire che è eccezionale, non ha nulla da invidiare ai panini che contengono carne!) in cui un enorme anello di cipolla è il grande protagonista.
Se invece siete tra i fan del pulled pork, che è una novità culinaria che sta conquistando il cuore di moltissime persone, è bene che sappiate che da HRC c’è una news che fa proprio al caso vostro: il BBQ Pulled Pork Sandwich è lì che vi aspetta, in compagnia di fagioli in salsa ranch.
Veramente riuscite a desiderare qualcosa di meglio?

Ora però lasciatemi abbandonare un attimo le portate principali.
Lasciatemi prendere fiato ed inchinarmi di fronte a ciò che più di tutto mi ha rubato il cuore, ciò che mi ha fatto brillare gli occhi, ciò che mi ha fatta fare un saltino di gioia battendo le mani per la felicità:
signore e signori, i Milkshake.
E soprattutto, signore e signori: i milkshake alcolici.
Eh sì perché tanto la base del Cookies ‘n’ Cream quanto quella dello Strawberry Cheesecake possono essere fatte con una cremosa base alla vodka alla vaniglia.
Sia nel primo caso sia nel secondo, il risultato è una bomba.
Perfettamente si sposa con gli Oreo (oddio, gli Oreo… quanto li amo…) e il cioccolato bianco del Cookies ‘n’ Cream e altrettanto alla grande si combina con i sapori fruttati dello Strawberry.

Ci sarebbe ancora un elenco chilometrico di cose che potrei dirvi per farvi venire voglia di andare di corsa da Hard Rock Cafe: potrei dirvi che ci si perde ad ammirare tutti i “trofei” rock che si trovano appesi alle pareti, che se volete cominciare nel migliore dei modi la vostra cena vi suggerisco di assaggiare la Spinach & Artichoke Dip (crema di pecorino, cheddar, spinaci e carciofi) per accompagnare le vostre tortillas. Potrei dirvi che è impossibile non fare una capatina in questi ristoranti se ci passate vicino, perché il loro stile e la loro fama sono sufficienti a prendervi e tirarvi dentro con forza senza che neppure ve ne rendiate conto…
Ma so anche che tutto questo non è necessario, perché sarete voi a scegliere in un batter d’occhio di mangiare qui: basta guardare le foto e dar retta allo stomaco che si apre!


Testo e fotografia a cura di Micol Uberti
Articolo realizzato per Hard Rock Cafe Venezia

.

Porsche Design. L’eleganza del minimal.

Linee semplici, pochi colori: l’essenza del gusto minimal si riassume così.
I dettagli sono davvero pochi, ma curatissimi. L’occhio viene accompagnato ad apprezzare l’insieme delle forme, non viene sovraccaricato da troppe informazioni visive che lo distraggono e stancano.
A me piace moltissimo, lo sappiamo, ma se questo mood è riuscito a colpire anche Daniele, che è più amante di ciò che è sgargiante ed esteticamente “pieno”, significa che non si tratta più solamente di begli oggetti.
Infatti ci troviamo niente meno che da Porsche, nell’elegante showroom di via della Spiga, ad ammirare gli Iconic Pieces creati dal loro centro stile, che si occupa di tutti i loro prodotti di design. Una parentesi di estremo lusso durante il nostro FuoriSalone.

cof
cof
cof
cof
cof
porsche - 06.jpg
porsche - 07.jpeg
cof
cof
porsche - 10.jpeg
cof
cof

cof
Yoko’s

Il mio look
Kaftano by Bkib

Fotografie a cura di Micol Uberti

lineasemplice

Millè e una notte: un oceano di bollicine dalla Franciacorta alla Thailandia

Convintissimi che un millesimato della Franciacorta possa essere gustato solo con un dolce al cucchiaio? Parliamone!
La sperimentazione, in cucina, credo che sia un aspetto fondamentale per riuscire a superare i limiti imposti dalle tradizioni culturali in tavola, in ogni caso si scopre qualcosa di nuovo: può capitare che “ci si allontani troppo” e venga voglia di tornare alle proprie origini, oppure ci si sorprende con accostamenti e sapori nuovi che riescono a estraniarci dal luogo in cui ci troviamo, accompagnandoci in viaggi incredibili con la mente, portandoci oltre oceano addirittura!
Un po’ come è successo lunedì scorso in occasione dell’evento Millè thai night at Cocca Hotel.

Sarnico, 19 settembre 2016 – La “scusa” per la quale mi trovo presso la bellissima struttura del Cocca Hotel con lamia amica Michela Muratori, proprietaria della cantina Tenuta Villa Crespia di Adro (BS), è quella di brindare all’inaugurazione della loro nuova piscina della thai spa. Una meravigliosa scusa, a dirla tutta, dal momento che ci troviamo sulla terrazza della struttura, con una vista mozzafiato sul lago d’Iseo ed un morbido tramonto a dirci che è quasi ora di cena. Perciò, dopo un conviviale aperitivo a bordo piscina in cui i calici pieni di Millè tintinnano e le voci allegre degli ospiti si sovrappongono, è tempo di gustare nuovi sapori e fare un tour alla scoperta della lontana Thailandia. Chi meglio di un hotel di lusso in cui la parte wellness è dedicata interamente a questo Paese, potrebbe portare in tavola la loro tradizione culinaria?
Spiedini di pollo al curry, gamberi panati fritti e insalata piccante sono solo l’antipasto!
Segue poi una deliziosa zuppa di pesce preparata al momento, impreziosita dal succo di limone che le dà una connotazione aromatica molto precisa che io ho trovato perfettamente in linea con i miei gusti.
Come seconda portata, poi, un grande classico: riso saltato con ananas e frutti di mare.
Per concludere, una noce di cocco che ha rinfrescato il palato dopo una cena così ricca di sapori.

695
699
729
687
719
711
729
780
769
785
696

Fotografie a cura di Francesco Piceni

lineasemplice

Garage Italia Customs nel blu dipinto di blu

Milano (Linate Prime), 28 giugno 2016Appena tre ore fa è stato presentato ufficialmente alla stampa il nuovo aereo firmato Garage Italia Customs (il Centro Stile più cool in circolazione), in collaborazione con Avionord ed Alcantara, che hanno unito le proprie competenze per creare un mezzo di stile e massimo comfort con un pizzico di fantasia: un blu avio perlescente ricopre tutta la carrozzeria dell’I-CFLY di Lapo Elkann, un piccolo aeromobile con 7 posti +1, in cui nessun dettaglio è stato trascurato, dagli interni agli alettoni, simpaticamente customizzati con degli smile irriverenti a ricordarci la gioia dell’esperienza di un volo in alta quota, in mezzo alle nuvole… nel blu, dipinto di blu.

IMG_0447
IMG_0450
IMG_0475
IMG_0476
IMG_0478

IMG_0479b
In compagnia del simpaticissimo Amministratore Delegato di G.I.C.

IMG_0484
IMG_0486
IMG_0488
IMG_0489
IMG_0490.JPG

Fotografie a cura di Micol Uberti

lineasemplice

Un brindisi a Christo

Sulzano, 18 maggio 2016 – Si legge con l’accento sulla O ed è il nome di uno degli esponenti più importanti di quella strana disciplina artistica che si chiama land art (in cui l’artista, come dice la parola stessa, interviene direttamente sull’ambiente naturale per realizzare le sue opere): Christo è il progettista dei famosi floating piers che verranno presto inaugurati ufficialmente sul Lago d’Iseo, mia terra d’adozione da qualche anno. Potevo forse, con questi presupposti, non essere presente all’evento che si è tenuto nello splendido Hotel Araba Fenice, in collaborazione con Arcipelago Muratori, a Sulzano? Naturalmente no.

floating millè 1
floating millè 2

La location offre uno scorcio spettacolare su questa opera d’arte in costruzione: l’affaccio della terrazza si trova proprio di fronte all’isola che viene raggiunta da questi pontili galleggianti.

floating millè 4

Brindando con fiumi del loro Millè e degustando un golosissimo risotto cucinato con questo delizioso franciacorta, l’atmosfera si è fatta immediatamente festosa e i sorrisi erano addirittura più delle bottiglie stappate (e fidatevi, erano davvero un gran numero!).

floating millè 3
floating millè 5

Orgogliosissima di essere invitata a questo party esclusivo, ho pensato che il minimo che potessi fare per omaggiare questa cantina con cui collaboro ormai da tempo fosse scegliere un outfit del colore del loro Millè: il suo packaging azzurro turchese chiaro mi ha sempre attirata moltissimo e trovo che sia una scelta molto particolare per parlare del suo contenuto. Così ho scelto un minidress della stessa tonalità con una trama che mi ha ricordato immediatamente il movimento del vino nel calice.

floating millè 6
floating millè 7
floating millè 8

Permettetemi però di concludere questo racconto con una piccola nota a margine più “intima”. Perché alla fine, ciò che fa sempre la differenza in qualsiasi circostanza, sono le persone. Devo per forza ringraziare Michela per tutta la fiducia che ripone in me e nel mio lavoro e per l’amicizia che mi regala ogni volta, perché questo supera di gran lunga qualunque altra soddisfazione!
…e poi, il suo papà (che vedete in fotografia, ritratto durante il suo discorso introduttivo alla serata) ed il mio si chiamano entrambi Bruno! Perciò possiamo considerarci quasi sorelle. 

floating millè 9

Sabato 4 giugno saremo pronte per un nuovo aperitivo a Gussago, tutte le info le trovate QUI.

firma2

Fotografie a cura di Francesco Piceni

sepfinale

Ludmilla Radchenko @ Affordable Art Fair

Cosa io pensi del colore lo sapete molto bene: è ciò che dona profondità a qualsiasi aspetto della vita, ed essendo figlio della luce… è una trasposizione materiale di emozioni che riusciremmo difficilmente a descrivere altrettanto fedelmente. Se imparate a guardare il mondo attraverso le sfumature esistenti, riuscirete a percepire lo stupore che si nasconde in ogni angolo e dettaglio che spesso ci appaiono insignificanti. È per questo che dovete assolutamente andare alla Affordable Art Fair, un’esposizione interamente dedicata all’arte che sta avendo luogo in questi giorni presso lo SuperStudio Più di via Tortona, a Milano. Quando siete lì, cercate immediatamente lo stand di POP ART STUDIO e lasciate che la mia amica Ludmilla vi colori l’anima con le sue tele e i suoi foulard! Perché con lei, infatti, tutta la bellezza di un quadro può venire addirittura indossata, proprio come faccio io, che porto al collo la sua sciarpa in cashmere e seta della nuova linea “I Can Fly”, di cui presto vi parleremo qui sul blog. Amiamo il suo progetto e amiamo lei, ma solo conoscendola e vivendo in prima persona la sua arte potrete capirci fino in fondo!
You know what I think about colors: they are what gives a depth to any aspect of life and, since they come from the reign of light… they’re a material transposition of emotions that we could hardly describe as faithfully as they do. If you learn to look at the world through all the existing shades, you will sense the wonder that lies in each of its details and corners we don’t usually care about. This is why you should absolutely go to Affordable Art Fair, an exposition entirely dedicated to art that is taking place to SuperStudio Più in via Tortona here, in Milan. When you walk in, you have immediately to look for POP ART STUDIO stand and let my friend Ludmilla paint your soul with her canvas and foulards! She will show you how all the beauty of a work can be also worn, as I do wearing her cashmere and silk scarf from her last collection “I Can Fly”, about which we’re gonna speak you soon here on the blog. You have to know her and live her art to understand what we mean when we say that she and her projects are amazing!

firma2

IMG-20160318-WA0014
IMG-20160318-WA0024
IMG-20160318-WA0022
IMG-20160318-WA0017
IMG-20160318-WA0013
IMG-20160318-WA0016
IMG-20160318-WA0019
IMG-20160318-WA0010

Ph. Luca Drago
newsep

MORE: Affordable Art Fair

farf1

 

Lush in Love

Milano, 27 gennaio 2016 – L’amore. Quella presenza impalpabile che ci salva la vita, ci regala emozioni e ricordi, ci cambia il modo in cui guardiamo il mondo. Lush è riuscito a rubarne il profumo e creare una limited edition favolosa per San Valentino, che si compone di bombe da bagno dolcissime e piene di cuori di burro cacao, saponi a forma di rosa, prodotti per donare morbidezza e nuova vitalità alle labbra, tante confezioni regalo e poi… lui, il mio preferito: Prince Charming, una crema doccia dalla fragranza magica di melograno e dalla curiosissima consistenza che ricorda la setosità dei marshmellow fusi (sì, proprio quello che mi vedete utilizzare nelle foto). Ma come si potrebbe mai resistere a tutta questa tenerezza?
Milan, 27th Jenuary 2016 – Love. That very impalpable presence that saves our lives, that gives us unique emotions and memories, that changes the way we look at the world. Lush succeeded to steal its perfume and to turn it an amazing Valentine’s Day limited edition line, that consists of sweet and cocoa butter “hearted” bath bombs, rose shaped soap bars, smoothing lips products, gift boxes and then… my beloved Prince Charming, a fabulous shower cream that smells of pomegranate and feels like a molten marshmellow (yes, it’s the one I’m using in pics). How could you ever stand up to all this tenderness?

firma2

001
002
003
004
005
006
007
008
009

Ph. Micol Uberti, Luca Drago
newsep

SPECIAL THANKS
Maison Espin – the shirt
Rue des Mille – the bracelet
Revlon – the make up

farf1

Paul & Shark cocktail party

Milano, 18 gennaio 2016 – Chi di voi mi segue su Instagram (@micoluberti_official) già saprà che ieri sera sono stata invitata all’evento Paul & Shark che si è tenuto in via Ciovassino in Brera, una delle zone della mia città che più amo in assoluto, in cui si respira arte in ogni angolo della strada e in cui l’atmosfera magica ti abbraccia leggera come una piuma… wow! Il cocktail party si potrebbe riassumere in una semplice frase: la giusta commistione tra classico e moderno. Lo stile di questo brand è il puro equilibrio di elementi che non si può non adorare. Paul & Shark è un marchio di abbigliamento molto affine al mio gusto, minimal ma innovativo: i capi presentati ieri sera sfruttavano colori e trama audaci come il senape e i fiori e li accostavano a tagli basic che, a parer mio, sono sempre la scelta migliore per l’uomo. Vi mostro le fotografie sperando che riescano a coinvolgervi tanto quanto hanno coinvolto me!
Milan, 18th Jenuary 2016 – For those who follow me on Instagram (@micoluberti_official) it’s not a new I went to Paul & Shark event last night, in Brera, a fabulous and magical area in my beloved Milan. You can breath in art and poetry in this zone of my city, a light feeling you can find in a few places… I love it! Well, cocktail party can be resumed in a sentence: the right mix of classical and modern style. This brand shows off the pure balance between different elements you’re gonna adore. Paul & Shark is a clothes brand I feel so close to my personal taste ‘cause it knows how to join minimal to innovation: yesterday they proposed pieces with crazy colors such as SENAPE and flowers textures with basic shapes, which are the very best joice for men’s outfits, to me. I’m gonna show you my pics, hoping they’re gonna capture you as they did with me!

firma2

001
02
003
004
005
006
007
008
009
010
011
012
013014
015
016
017
018
Tasty Life in Technicolor!
020
021

Ph. Micol Uberti, Franca Bergamaschi
newsep

SPECIAL THANKS TO:
V73 – the bag
BOCCADAMO GIOIELLI – the bracelet
THE PEACH BOX – the ring
REVLON – the make up
FABY INTERNATIONAL – the nail lacquer

(Dress by OVS – Shoes by DEICHMANN)

farf1

PhotoSì è un’emozione per sempre

Avete mai provato un’emozione così forte da desiderare di portarla con voi per sempre?

Capita, a volte, che la gioia che ci inonda il cuore in un determinato momento sia così incontenibile da aver la voglia di fermare il mondo per un secondo, giusto il tempo del click della macchina fotografica, per poter conservare quell’istante per sempre. A me succede spesso e non è per forza legata ad un’occasione speciale, di quelle “speciali” per antonomasia intendo… vi spiego cosa voglio dire. Si pensa spesso che le cose straordinarie possano capitare solo in frangenti che si distaccano un po’ dalla solita quotidianità, ma io sono una convinta sostenitrice del motto “la bellezza sta negli occhi di chi guarda”. Il segreto sta sempre nel punto di vista da cui si osserva il mondo! Ed è ancora più interessante scoprire tutta la meraviglia che si nasconde nelle piccole sfumature di ogni minuto che viviamo… la fotografia, per me, è una passione che è nata circa 10 anni fa, quando mi divertivo a immortalare scorci della città o dettagli della natura, e poi a poco a poco si è fatta sempre più matura e ho cominciato a scoprire anche le immense possibilità della reflex che mi ha regalato papà. Certo, però il problema a volte è che si vorrebbe avere quegli scatti appesi alla parete in modo da mostrarli a tutti, oppure quelli che vorremmo tenere sempre con noi nel portafogli o sul comodino. E allora il file digitale non basta più. A volte sentiamo il BISOGNO di condividere quelle immagini con gli altri. PhotoSì dà la possibilità di concretizzare questo desiderio! Ho avuto la fortuna di conoscere da vicino questa azienda di Riccione e di vivere con loro delle emozioni uniche, perchè per loro la vita è uno spettacolo da celebrare (non a caso l’hashtag di riferimento è #yourlifeisashow)… ora vi racconto il modo contemporaneamente semplice e grandioso in cui hanno trasformato un normalissimo pomeriggio d’autunno in un capitolo indimenticabile della mia vita!

IMG_9015
IMG_8960
IMG_8948

Giovedì 12 novembre, io ed altre 19 blogger provenienti da tutta Italia ci siamo trasferite a Rimini. Ridente località romagnola conosciuta per il divertimento e la vita notturna, si è presentata a noi con uno splendido sole e la gentilezza tipica delle persone che la popolano. Abbiamo raggiunto il Duomo Hotel e… beh, dopo essermi imbambolata a rimirare la splendida suite che mi avevano riservato (non potete capire il dispiacere di non poter usare la vasca idromassaggio sul mio terrazzino privato!) e aver fatto mille foto che ora vi mostro, siamo andate nel centro storico a goderci una meritata piadina.

20151112_141759
DSC_0004
DSC_0007
DSC_0016

In seguito a questa golosa pausa abbiamo incontrato lo staff di PhotoSì. E in quel momento abbiamo capito che le ore a venire sarebbero state sicuramente fuori dal comune! Dopo aver creato 4 squadre da 5 blogger ciascuna ed aver affidato a ogni team un cicerone, ci hanno mandate per le strade di Rimini per risolvere degli indovinelli misteriosi che ci hanno condotte, poco per volta, in alcuni locali e negozi storici del paese. Una volta arrivate in questi luoghi, i proprietari ci spiegavano come creare i prodotti tipici che vendevano, tutti legati alla tradizione romagnola. Ed è stato così che mi sono ritrovata da La Saraghina con un coltello in mano a pulire calamari per prepararli alla frittura, mentre le mie amiche preparavano piadine, verdure da grigliare, alette di pollo piccanti…

Ma ci siamo anche improvvisate sarte! Del resto, chi meglio di giovani appassionate di moda potevano riuscire nell’intento? E devo dire che il risultato è stato davvero ottimo (modestamente, oserei dire anche il migliore in assoluto, ma non ditelo ai membri delle altre squadre! 😀 ) ed è stato un altro momento di grande divertimento.

IMG_9842
IMG_8978
IMG_8989

Ci siamo scoperte bariste, mentre preparando un cocktail di frutta, e cuoche, impastando delle tagliatelle (dalla dubbia commestibilità, mi sa che abbiamo fatto un po’ di casino!) prima di trasferirci in pullman, stanche ma al settimo cielo, presso la sede di PhotoSì a Riccione. Per un’amante della fotografia come me, qui si sono aperte le porte del paradiso. Metri e metri di bobine stampate, cornici e libri rilegati dappertutto che con semplicità raccontano la storia di una vita, di mille vite, foto posate ed attimi colti al volo… che bellezza, avrei trascorso un mese intero lì dentro per farmi spiegare tutti i singoli passaggi!

IMG_8993
IMG_8997
20151112_155934.jpg
20151112_162841.jpg
20151112_163427
DSC_0044

Pensate che in una bobina come quella che vedete qui sotto, ci sono oltre 3000 fotografie!

DSC_0036

Non è meraviglioso? E le tipologie di prodotti offerte sono più di 100! Quello che mi ha colpito di più sono stati i libri. L’idea di avere una fiaba personalizzata è molto romantica e dolce ed è bello pensare che un giorno potremo mostrare ai nostri figli e nipotini ciò che eravamo quando ancora loro non c’erano, oppure fargli vedere quanto erano piccoli anni prima! Io mi ricordo che quando la mamma mi faceva vedere le foto dei miei primi mesi di vita le chiedevo sempre se era possibile che potessi essere così diversa…

DSC_0034
DSC_0033
20151112_185008
DSC_0032

Senza memoria, non siamo nulla. Saremmo entità che vagano nell’universo senza un’origine e ciò porterebbe a non avere neppure una meta. Ma ci pensate? Tutto ciò che viviamo ogni singolo giorno deriva da ciò che sappiamo di quelli precedenti! Ci sono ricordi che ci cambiano l’umore in un secondo e solitamente sono quelli positivi ciò a cui teniamo di più. Altrimenti che significato avrebbe tirar subito fuori il cellulare per farsi un selfie con il nostro cantante preferito o con le amiche in una serata che vorremmo durasse per sempre? Perciò stampare una fotografia è un po’ come assicurarsi di essere sempre felici. Io credo che, in un mondo che va veloce e in cui tutto cambia in un batter d’occhio, ci siano cose che devono per forza restare. Si devono fermare, devo rimanere intatte negli anni. E queste cose sono le emozioni. Le emozioni che ho provato in quei momenti con le ragazze, persone eccezionali che sono grata di aver conosciuto, il contatto con la nostra storia che ho percepito mentre sentivo la farina sotto le dita, mentre chiedevo a un passante se sapesse indicarmi la sartoria che cercavano… la vita è veramente uno spettacolo.

IMG_9805
IMG_8971
IMG_8985
IMG_9814
DSC_0023

Ringrazio con tutto il cuore lo staff per avermi resa parte di questa bellissima iniziativa e tutte le blogger con le quali ho condiviso attimi che non sarebbero stati altrettanto vivi senza di loro. Vi lascio con un piccolo consiglio: arriva il Natale e anche i regali! Iscrivetevi QUI al sito PhotoSì per ottenere il 10% di sconto sul primo acquisto.
Buona giornata!

firma2

EVENTO PHOTOSì

Cara, Kate e l’inizio della Milan Fashion Week

Milano, 23 settembre 2015 – Chi meglio di due regine della moda come la giovanissima Cara Delevigne e l’icona rock Kate Moss poteva inaugurare l’inizio di questa Milan Fashion Week? L’evento si è svolto presso lo store di Mango, in Corso Vittorio Emanuele, e basta pensare alle migliaia di ragazze e ragazzi accalcati lungo le transenne per rendersi conto del riscontro che ha avuto questo photocall, riscontro testimoniato da noi blogger, da giornalisti, telegiornalisti e televisioni nazionali e non solo. La presenza di Cara e Kate nel negozio è dovuta al fatto che saranno le due testimonial del marchio per la nuova stagione. Due donne molto diverse tra loro ma che nonostante questo hanno in comune un carattere deciso e uno spiccato senso dell’umorismo, come hanno dimostrato ripetutamente durante la press conference. La giornata per me è proseguita all’insegna dello stile grazie a Double Agent: ho creato per voi due outfit autunnali utilizzando dei capi della nuova collezione. È facile lasciarsi ispirare nei loro negozi e scegliere è stata una vera costrizione… avrei voluto mettere ogni singola cosa che vedevo attorno a me! Spero tanto vi piacciano i miei look. Infine mi sono spostata in Corso Como per un brunch a base di… borse! Eh sì, perchè con le proposte di Vibram ce n’è davvero per tutti i gusti, ve ne mostro alcune qui sotto.

gallery1def
Continua a leggere “Cara, Kate e l’inizio della Milan Fashion Week”