Muffin di quasi-Natale

Lo sento nell’aria, lo vedo nelle strade, lo ascolto alla radio: il Natale è alle porte! Mi fa venire voglia di muffin, di tazze di cioccolata calda, di cannella, di coccole, di calzettoni di lana spessa e risate con le amiche, stringendosi nei maglioni oversize.
E pianificando quali regali fare a parenti e fidanzati.
Non riesco a trovare qualcosa che non sia magico, in questo periodo.
E poi, arriverà anche il mio compleanno a breve.
Insomma, la voglia di viziarsi un po’ di più è irrefrenabile e in più mi sento profondamente ispirata da qualsiasi cosa!
E’ successo persino ieri mattina, quando solo aprire il frigo e vedere delle mele nel cassetto mi ha fatto venire subito in mente una ricetta…

Certo l’apoteosi sarebbe stata avere con me degli elfi di Babbo Natale ad aiutarmi, per sfornare una quantità industriale di questi dolci e distribuirli poi a tutta la città… ma poi sarei stata troppo golosa e sarei rimasta a casa a mangiarli!
Se avete voglia voi di prepararli con me, ecco la ricetta!

Muffin al cacao con cuore di mela e cannella

Per ottenere 12 muffin grandi, avrete bisogno di:

  • 1 mela annurca;
  • 2 uova temperatura ambiente;
  • 150 g di farina tipo 00;
  • 100 g di acqua naturale;
  • 40 g di olio di semi di mais;
  • 25 g di cacao amaro in polvere;
  • 100 g di zucchero bianco;
  • 8 g di lievito per dolci;
  • 1,5 cucchiaini di cannella.

Procediamo con la preparazione, è facile!

  1. Come primissima cosa, accendiamo il forno a 180° e prepariamo gli stampini di carta sulla teglia: dopo anni di preparazione di muffin sono giunta alla conclusione indiscutibile che sono il metodo migliore per dar loro la giusta forma e non rovinare le teglie.
  2. Prendiamo ora le uova e le sbattiamo con lo zucchero in una ciotola.
    Aggiungiamo anche il resto dei liquidi (quindi acqua e olio) e sbattiamo ancora un po’, fino ad amalgamare uniformemente il tutto.
  3. In una bastardella, setacciamo la farina, il cacao e il lievito e mescoliamo con una forchetta per far sì che i 3 elementi siano ben distribuiti.
  4. Versiamo il contenuto della ciotola dei liquidi in quella delle polveri e mescoliamo fino ad ottenere un impasto liscio, a cui andremo ad aggiungere la mela tagliata a tocchetti piccoli e la cannella.
  5. Dopo aver fatto incorporare bene la mela all’impasto, ne versiamo 2 cucchiai colmi in ciascuno stampino: ognuno deve essere pieno per 2/3.
  6. Sono pronti per essere infornati! Lasciamo cuocere per circa 25 o 30 minuti e facciamo la prova stecchino: se lo stuzzicadenti esce completamente asciutto dopo aver infilzato un muffin, significa che ci siamo. Lasciamo raffreddare i dolcetti lasciandoli in forno, con la porticina aperta, per circa 1 h e poi li serviamo con una fumante tazza di tè.

La mia scelta è stata bella di farli privi di lattosio perché, detto tra noi, l’intenzione sarebbe quella di tagliarli a metà e spalmarci sopra della panna fresca appena montata… ma possiamo anche fare i bravi e mangiarli semplicemente così!


Testo, ricetta, styling e fotografia
a cura di
 Micol Uberti
.

Losanna e quel periodo dell’anno in cui si riaccendono le stelle

Ci sono tanti buoni motivi per andare a visitare Losanna e se mi conoscete bene, ormai, sapete che presto ve li racconterò tutti.
Ma tenendo conto del tempo che passa, sicuramente quello che merita di essere segnalato per primo è lo spettacolo del Bô Noël, fatto di luci, profumi, sapori e divertimento.
Durerà fino al 31 dicembre e sarà pronto a stupirvi: questo festival nasconde in sé la doppia anima della città. La tradizione viene infatti rappresentata attraverso canali moderni, materiali inusuali e innovativi come le bottiglie in PET che vanno a creare un meraviglioso rosone luminoso, emblema delle installazioni di Lausanne Lumières e richiamo diretto alla cattedrale gotica che torreggia imperturbabile sui quartieri sottostanti.

mde
cof

Non che i rimandi al legame viscerale della città con i giochi olimpici diano meno spettacolo… I cerchi luminosi che fanno da tetto ad una delle vie del centro più battute, accompagna turisti e locali in un tripudio di colori che si alternano e susseguono nella notte.

sdr

Non perdetevi Losanna in questo periodo, perché lì è giunto il momento di riaccendere le stelle!

lausanne lumiere INT

Testo e fotografia
a cura di Micol Uberti

Thanks-iloveimg-cropped

 

Ikea e un Natale tutto nuovo

E’ arrivato il Natale da Ikea ed è più dolce che mai: ispirato alla natura selvaggia della lontana Islanda, la casa si veste di amore e gioia, di voglia di condividere, di coinvolgere chi amiamo in questa grande festa che comincia proprio dagli addobbi in casa.
Troppo complicato o troppo tradizionale?
Vi sbagliate, perché il Natale da Ikea è diverso, è semplice e divertente.
Tutto è in evoluzione, come la nostra voglia di cambiare… Anche arredamento!

ikea natale 2017 uberti C
ikea natale 2017 uberti G
ikea natale 2017 uberti E
ikea natale 2017 uberti F
ikea natale 2017 uberti H
ikea natale 2017 uberti B
ikea natale 2017 uberti M
ikea natale 2017 uberti N
ikea natale 2017 uberti O
ikea natale 2017 uberti A
ikea natale 2017 uberti D
ikea natale 2017 uberti I
ikea natale 2017 uberti L

Testo e fotografia a cura di Micol Uberti

Thanks-iloveimg-cropped

BUON COMPLEANNO, MICOL!

Ecco a voi tutti i regali che ho ricevuto e il mio invito per partecipare a un contest Berlucchi pazzesco

Caro blog, ci siamo “visti” sulle tue pagine quando ancora avevo 26 anni…
…ed ora invece se n’è aggiunto uno in più.
E’ stato un compleanno molto speciale, pieno di emozioni profonde sia nel bene sia nel male ed ho ricevuto una marea di auguri da persone fantastiche insieme alla fortuna di capire chi davvero è una certezza nella mia vita.

Regali? Certo che ne ho ricevuti!
Alcuni rimangono una coccola molto personale perché li ho ricevuti da famiglia e amici, mentre altri ancora sono dei doni che ho ricevuto dai brand con cui collaboro ed ho deciso che non potevo non mostrarveli… così questa mattina mi sono messa all’opera e li ho fotografati tutti, per raccontarvi quanto pieno di gioia e stupore sia stato il mio ventesettesimo compleanno ieri!

img_20161221_172552

Elegante, semplice e luminoso: il bouquet realizzato da Sabrina di Gennaro di La Vie En Rose è stato una vera sorpresa, il primo mazzo di rose della mia vita! Lei è una floral designer eccezionale, non a caso collabora anche con Yamamay ed ha un suo corner all’interno del loro store di Corso Buenos Aires… anche Heidi ha apprezzato molto!

cof
img_20161222_115119_661

Il maglione e l’abito in paillettes di Oroblù sono stati i capi principali degli outfit che ho creato per i festeggiamenti, durante i quali ho brindato solo ed esclusivamente con deliziose bollicine franciacortine di Berlucchi: ho selezionato il Cuvée Imperiale ed il Berlucchi ’61. Le loro bollicine hanno riempito di allegria i momenti in famiglia e con gli amici! Se anche voi farete altrettanto, durante il Natale, vi invito a pubblicare sui social una foto (a vostra scelta come realizzarla) includendo l’hashtag #BerlucchiMood. In questo modo parteciperete ad un contest eccezionale grazie a cui potreste vincere un soggiorno in una villa per 10 persone nella splendida Franciacorta! Trovate il regolamento QUI.

cof
img_20161222_181425_703
img_20161222_191540_838

Uno dei regali più graditi è stata senza dubbio la nuova fragranza di Salvatore Ferragamo, Signorina Misteriosa. Dalle note più calde e speziate rispetto alla versione classica che io indosso già da tempo, questo è la sua vera anima sensuale ed intensa. Un ottimo regalo di Natale, per chi vuole trasmettere un messaggio di passione e classe.

cof
dsc_0052-01

Gioielli. Non sono mai abbastanza!
 Li indosso nel precedente scatto ma non sono solo questi, che ho ricevuto da 4YouJewels.
Oltre a un braccialetto con stelline e la fede tempestata di Swarovski, ho ricevuto uno stupendo bracciale con charmes che adoro.

cof

Naturalmente non si può sfoggiare un anello senza una manicure perfetta e delle unghie curate, siete d’accordo? Ecco allora che Faby International mi ha stupita, inviandomi un set di smalti dai colori decisi ed elegantissimi. Non a caso, uno di loro è ispirato ad Audrey!

cof

Per completare poi il look delle feste, Kiko Make Up mi ha omaggiata di quello che io definisco il fondotinta perfetto: delicato sulla pelle, consistenza leggera e coprenza impeccabile… Skin Tonte Foundation crea una base che non lascia traccia ma definisce un incarnato di porcellana da invidiare.

cof

In ultimo, una dolcissima coccola prima di andare a nanna: le barrette di cioccolato di Tasta Gelato, direttamente lavorate a Modica e impreziosite da ingredienti straordinari come la maggiorana selvatica, hanno addolcito questo splendido 22 dicembre e hanno stupito i palati dei miei amici.

cof

A tutti questi brand e sopratutto a tutti voi, che mi avete fatto mille auguri sui social e non solo, devo dire un enorme GRAZIE per aver reso il mio ventesettesimo compleanno un avvenimento indimenticabile e speciale.

Grazie con tutti il cuore!

(Fotografie a cura di Micol Uberti, Bruno Uberti)

lineasemplice

Un portafortuna glam

C’è qualcosa che ci lega agli oggetti che scegliamo, 
una specie di energia misteriosa che ci fa sentire a casa quando li abbiamo fra le mani o, meglio ancora, li portiamo con noi.
E allora un semplice bracciale può diventare un amuleto speciale.
Quest’anno, tra pochi giorni per la verità, compirò 27 anni e ho pensato di giocare un pochino d’anticipo e regalarmi un portafortuna per augurarmi positività e gioia nella vita.
La scelta non poteva che ricadere su un bracciale con charmes di 4You Jewels!
L’elefantino e il cuoricino sono pendenti, placcati con oro rosa su una base di acciaio, come per tutto il resto del gioiello.
Le linee semplici e l’alternanza dei due colori lo ha reso immediatamente un dettaglio fondamentale ed un compagno inseparabile delle mie giornate!
Risalta perfettamente in un look sportivo così come in uno più glam e sofisticato come quello che ho creato con una base total black e la mantella Koralline sovrapposta a dare movimento e colore.

Inoltre, lo stile trasversale, lo rende molto facile da abbinare anche altre linee: come ad esempio quella più classica dell’anello in argento e swarovski dello stesso brand.

Sì, c’è qualcosa che ci lega agli oggetti che scegliamo,
qualcosa che non serve raccontare ma che parla per noi.

dsc_0063-01
dsc_0075-01
dsc_0079-01
dsc_0061-01
dsc_0060-01-01
dsc_0069-01
dsc_0013-01
dsc_0031-01
dsc_0105-01

Fotografia a cura di Francesco Peverelli

lineasemplice

BIRTHDAY GIRL gifts!

Auguri a me!

Che felicità immensa che mi fa provare il giorno del mio compleanno… sarà che sono un po’ vanitosa e mi piace essere coccolata, ma sapere che c’è una data nell’anno che è solo mia mi piace da morire! Oggi compio 26 anni e voglio assolutamente mostrarvi tutti i regali che i miei sponsor mi hanno mandato per l’occasione. Come si fa a non amarli? Tutto questo affetto e questa gentilezza mi fanno quasi commuovere. Perciò prima di tutto… GRAZIE!

1
2

Ero indecisa se farvi vedere prima la parte food o quella fashion, così nel dubbio ho deciso di fare un mix. Sono certa che adorerete i braccialetti ad elastico di Rue Des Mille… per chi è alla ricerca del principe azzurro non può mancare la ranocchia e invece il ferro di cavallo (che tra l’altro richiama uno dei due segni zodiacali tra cui sono nata) insieme al quadrifoglio portano fortuna se li si porta sempre con sé…

3
4

C’è poi la magnum del millesimato franciacortino di Arcipelago Muratori, pronto per essere sbocciato questa sera con i miei amici. Mentre invece in famiglia abbiamo optato per un brindisi più insolito, aprendo a mezzanotte la bottiglia di Braulio Made in Cima che mi attendeva da un paio di settimana e mi strizzava l’occhiolino dalla dispensa della cucina…

5
6
7

A proposito di questa sera! Voglio essere luminosa ed elegante per la festa, che ne pensate se indossassi questo bracciale alto lavorato e placcato oro di Boccadamo? Penso proprio che con un abito semplice e monocromatico sarebbe semplicemente divino…

8
9

Del resto, il party ufficiale è proprio oggi, mentre quello di domani sera sarà più easy anche se sempre all’insegna della qualità. Mi tocca (e dico “tocca” perché in realtà ne sono un po’ gelosa) condividere con gli invitati le mie adorate birre del Birrificio Curtense. Quella acida e quella alle castagne sono esclusive di questo periodo! Magari però è meglio anche preparare qualcosa da mangiare e puntare sui carboidrati, giusto per assorbire un pochino la parte alcolica… mi inventerò qualche ricetta particolare con la pasta più buona che ci sia in Italia: La Molisana! Porosa e consistente, non può che assicurarmi un risultato impeccabile nei primi piatti.

10
11
12
13

Ora vi mostro l’ultimo regalo scartato, gli altri due li scoprirete seguendomi su Instagram (@micoluberti_official). Guardate un po’? Si tratta di due bracciali tempestati di brillantini, uno ottanio e l’altro champagne, con chiusura a calamita. Non posso che ringraziare con tutto il cuore Le Briciole per questi splendidi bijoux!

14

Et voilà, ecco gli ultimi due pacchetti. Uno è di MAMA Calzature, brand partenopeo che si è recentemente lanciato anche nell’abbigliamento. Non vi svelo cosa contiene ma vi do un indizio… PIZZO! Non dico di più.

15

Questo invece è un pensiero natalizio da parte di Happy Socks, un simpatico regalo giunto a casa a sorpresa. Ciò che c’è dentro è troppo carino! Lo vedrete presto sui miei social.

16

Ora è meglio che corra a prepararmi perché, nonostante sia il mio bday, ci sono molte cose da fare come sempre. Grazie per aver passato questi minuti con me! Spero vi siano piaciute le foto che ho scattato personalmente per voi. Ringrazio in particolar modo LineArredo per la location fighissima 😀

Vi mando tantissimi baci!

firma2

Xmas Outfit : eleganza sportiva

Qualcosa è cambiato. Le feste non si vestono più di sfarzo, ma di armonia e semplicità.

Chi lo ha detto che il Natale debba essere per forza rosso e oro? Quest’anno i colori della natura sono più intensi rispetto ai soliti canoni invernali e a me viene voglia di contrastarli con tinte neutre e scure. E poi non è sempre facile abbinare al meglio i due colori sopra citati. Se anche voi avete qualche difficoltà a trovare un look semplice ma particolare nella sua sobrietà, avete trovato l’articolo che fa per voi!

Somehthing has changed. The new key words for feast days are armony and simplicity.

Who said that Christmas has to be red and gold? This winter nature colors are warmer than ever and I like to contrast them with neutral and dark tones. Sometimes it’s difficult to perfectly match red and gold in a look, so if you’re looking fora special but cute outfit for your 2015 Xmas, welcome! You are in the right place!

1

Quello che indosso nello shooting è la mise che ho scelto per andare alla degustazione privata con la selezione di vini di Arcipelago Muratori, così ho colto l’occasione per scattare queste foto nella loro meravigliosa tenuta. Una villa incredibile nel cuore della Franciacorta.
Tutto parte da una borsa. Anzi, non una borsa qualunque ma LA BORSA! Sto parlando della bellissima Cruise, icona del marchio V°73, in questo tessuto melange scuro mi ha rapita appena l’ho vista. Il taglio è semplice, i dettagli pure… ma tutto questo è un insieme che trasuda la raffinatezza di Via Montenapoleone, da cui proviene. La sua trama riprende perfettamente quella dell’abito in lana che indosso, con cintura in vernice. È molto carino questo richiamo, si accordano bene ma non sono identiche le texture, un modo più sottile e leggero di pensare al “coordinato”. Un tocco di luce ai piedi, grazie agli stivaletti 2Star con Swarovski applicati per richiamare l’incantevole cielo freddo di dicembre e una spruzzata di colore data dalla collana Apolonia Rainbow ad illuminare il viso. Voi lo sapete: non amo pasticciare troppo nei mix che faccio, ma mi piace accostare stili e mood diversi all’interno dello stesso outfit. Qui convivono gli elementi rock delle scarpe e della cintura accanto a quelli più femminili ed eleganti del vestito aderente e il cappotto con rose di tessuto applicate. È bello creare nuovi equilibri, vero?
This mise I’m wearing in the shooting is the one I chose yesterday to go to the private taste of Arcipelago Muratori selected wines, so I took the chance to take these pics for you in their wonderful holding. An incredible villa in the middle of Franciacorta.
Everything started with a bag. Well, actually, not a bag but THE BAG! I’m speaking about the amazing Cruise, the iconic piece by V°73: since the first time I saw it I fell in love with its dark melange fabric. Shape is ordinary, details are too… but all these things make us breathe in the Via Montenapoleone air, where it comes from. Its texture reminds of my dress’ one, that I’m wearing with a paint belt. A light touch thanks to 2Star Swarovski boots and a colorful spread with my Apolonia Rainbow necklace. You know, I love to match different styles and moods together in the same look. Here we have rock details with the shoes and the belt with other feminine ones with the skinny dress and the coat with fabric roses applied on the sides. Enjoy playing with your fantasy!

firma2

2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
INT

Ph. Bruno Uberti
newsep

IMG_20151217_134753-01

Un assaggio della degustazione anche per voi!
A little… taste’s taste for you too!
(Salami by Polastri Macèlér – Bracelet by Le Briciole)

Ph. Micol Uberti
newsep

Special Thanks to Arcipelago Muratori
farf1

Brindiamo all’amore!

Una tavola di Natale semplice, giovane e alternativa. Dove sono le emozioni a regnare sovrane.

Il Natale fa così profondamente parte della tradizione che spesso non ci accorgiamo che ogni anno potrebbe essere diverso da quello precedente e potrebbe essere interpretato in mille modi nuovi. Io sto a metà tra l’innovazione e il rispetto per le nostre radici e cerco sempre di conciliare i due emisferi, così per questo 25 dicembre 2015 ho pensato ad un festeggiamento raccolto con poche persone veramente vicine a me. Un Natale giovane, allegro, ma che porta in tavola le eccellenze della nostra terra, del nostro Paese, perché il cibo deve sempre essere di ottima qualità. Un brindisi di augurio durante l’antipasto con il delizioso millesimato di Arcipelago Muratori (quanto è bella la confezione natalizia!), da accompagnare a qualche fetta di salame artigianale della norcineria franciacortina Polastri Macèlér, un’attività di famiglia dalla lunga esperienza in questo campo, che si tramuta in sapori intensi e unici. E per concludere non riesco a pensare a niente di meglio se non una fetta di panettone Pretto accompagnato da un bicchierino di amaro Braulio. So che Pretto è un nome che vi dice qualcosa, infatti è una famosa catena italiana di gelaterie artigianali. Ma non si sono fermati solo a coni e coppette! La loro bakery propone infatti dei dolci spettacolari, come quello che vi propongo oggi. Il Braulio invece è stato amore dalla prima volta che l’ho assaggiato, cosa potrei dirvi di più se non che è eccezionale grazie alle erbe con cui è fatto e che è perfetto per questa stagione soprattutto dopo un pranzo abbondante e ricco come quello del 25 dicembre? A completare il tutto ci sono gli adorabili tag per il panettone ed i segnaposto che ha creato per me Fabrizia di @fabulouspartydesign, una ragazza piena di idee geniali che ha reso speciale la mia tavola di Natale! Avete già visto una piccola preview dei cartoni sul mio profilo Instagram (@micoluberti_official) qualche giorno fa. Contattate Fabrizia per avere i vostri decori personalizzati! Saprà consigliarvi al meglio. Ora vado a preparare una ricettina di antipasti che vorrei proporvi la prossima settimana… vi lascio alle foto sperando che vi offrano degli spunti utili!

firma2

micoluberti_tavolanatale17
micoluberti_tavolanatale1
micoluberti_tavolanatale2
micoluberti_tavolanatale10
micoluberti_tavolanatale7
micoluberti_tavolanatale8
micoluberti_tavolanatale11
micoluberti_tavolanatale5
micoluberti_tavolanatale12
micoluberti_tavolanatale9
micoluberti_tavolanatale3
micoluberti_tavolanatale13
micoluberti_tavolanatale14
micoluberti_tavolanatale15
micoluberti_tavolanatale16
micoluberti_tavolanatale19
micoluberti_tavolanatale18micoluberti_tavolanatale20
micoluberti_tavolanatale4
micoluberti_tavolanatale6

Ph. Micol Uberti
newsep

Special Thanks to http://www.linearredointerni.it

farf1

Il Piccolo Principe al cinema

a mio nonno Carlo

La storia più bella di sempre, in arrivo sui grandi schermi

“L’essenziale è invisibile agli occhi” rivela la volpe al suo amico umano, protagonista del romanzo di Antoine de Saint-Exupéry. Difficile trasformare in film un concetto così delicato che si basa proprio sull’impossibilità da parte degli occhi di cogliere lo straordinario che si cela dietro le emozioni ed i legami umani, eppure il regista Mark Osborne e il suo team di esperti in computer grafica e non solo, sono riusciti perfettamente nell’intento. Io ho avuto la fortuna e l’onore di essere invitata all’anteprima stampa giovedì 26 novembre presso lo storico cinema milanese Apollo, ed ora sono qui per raccontarvi questa meravigliosa pellicola che uscirà ufficialmente nelle sale il 1° gennaio 2016, un ottimo modo per cominciare bene l’anno nuovo e riflettere su quali possono essere i propositi più importanti per accoglierlo. Non preoccupatevi, non spoilero nulla!

Il-piccolo-principe-primo-trailer-del-film-danimazione-Dreamworks

IL RACCONTO – “Il Piccolo Principe”. Chi di voi ancora non ha letto questo libro, deve assolutamente farlo. Non tanto e non solo perché è un classico della letteratura francese, ma perché deve fare un regalo a se stesso e scoprire tutta la poesia delle parole, per altro estremamente semplici, dell’autore. È stato pubblicato nel 1943 e da allora è stato protagonista di un successo in continuo crescere, che lo vede ora come racconto pubblicato il 250 lingue, tra cui il braille, e uno dei più venduti di tutti i tempi, secondo solo alla Bibbia. Come sapete bene, è il mio libro preferito, tanto che ho deciso di tatuarmi qualche mese fa il Piccolo Principe e la Volpe che si guardano innamorati, simbolo di amicizia e addomesticamento tra due anime affini e complementari, ed ho anche l’agenda che Moleskine gli ha dedicato quest’anno, giusto per ricordarmi che, anche se ormai sono adulta e ho moltissimi impegni, dentro di me vive ancora la bambina che ero.

d

(Ph. Chiara Zingoni)

LA PELLICOLA – Pensate che il progetto di realizzare un film prendendo spunto da questo libro è nato addirittura 8 anni fa e vanta il sostegno e la stima del presidente della Fondazione per la gestione del Patrimonio Saint-Exupéry! Già questo vi dice tutto… la lavorazione è durata parecchio perché la grafica è molto singolare, a me è piaciuta tantissimo perché sembrava veramente di sfogliare le pagine che mille volte ho fatto passare sotto le mie dita: si unisce l’animazione in stop motion per i personaggi del libro, che sembrano veramente fatti di carta e quindi bidimensionali. Sono rimasta a bocca aperta esattamente come i bimbi che c’erano in sala! A fare da contrasto c’è poi l’animazione digitale che ci mostra il mondo “reale”, quella della bambina protagonista della storia fuori del libro e dell’aviatore, potete vedere il trailer che vi linko alla fine dell’articolo. Ho scoperto che il progetto è nato a Los Angeles a casa di Osborne (già regista di Kung Fu Panda) e poi è stato realizzato a Parigi… ad averlo saputo per tempo sarei corsa fuori dagli studi per supplicarli di farmi vedere anche solo uno schizzo in anteprima! Ma le aspettative che mi sono creata durante questi mesi di attesa hanno reso tutto più magico… forse perchè “è il tempo che dedichi alla tua rosa, che rende la tua rosa speciale”? Ecco uno degli altri meravigliosi insegnamenti del libro. Se potessi incontrare oggi Peter de Sève, character designer, vorrei solo abbracciarlo e ringraziarlo con tutto il cuore per aver reso vivi nel migliore dei modi tutti i personaggi che finora lo erano solo nel mio cuore.

il-piccolo-principe-mark-osborne-02

LE EMOZIONI – Le emozioni… beh, che dire, iniziamo confessando che ho avuto il nodo alla gola dall’inizio e non sono più riuscita a trattenere le lacrime alla fine? Che lo si guardi da adulti o da piccini, questo film è un susseguirsi di poesia, riflessioni, vibrazioni, merito anche di una colonna sonora bellissima, che arrivano non solo dalle parole che dicono i personaggi (doppiati da un cast d’eccezione come Paola Cortellesi, Toni Servillo, Stefano Accorsi, Micaela Ramazzotti, Alessangro Gassman, Alessandro Siani…) ma anche dalle immagini stesse: non è un caso che la bimba protagonista abbia due occhi immensi nei quali si riflettono tutte le cose che vede attorno a sé e che specchiano gli amici che incontrerà durante la storia. Non tutti se ne sono accorti purtroppo, ma è un dettaglio che a me non è sfuggito affatto e che mi ha commossa profondamente. Mi vengono i brividi anche ora che ve ne parlo!

Il-Piccolo-Principe-al-cinema-trailer-ufficiale-prodotto-da-Leonardo-DiCaprio-e-diretto-dal-regista-di-Kung-Fu-Panda

IL MESSAGGIO – Parlare di un messaggio, nel caso di questa storia, è riduttivo da una parte e ingiusto dall’altra. Io credo che la bellezza del Piccolo Principe sia il fatto che i concetti sono così cristallini, che ognuno, a qualsiasi età, può trarne il messaggio che sente più vicino al proprio cuore. Io non smetto mai di trovare nuove sfumature tra le righe di questo racconto, e il film di Osborne me ne ha fatte scoprire altre ancora: è dolcezza infantile e pragmatismo adulto insieme, un delicatissimo equilibrio che ognuno di noi mantiene in maniera diversa e poggiandosi a un personalissimo baricentro che non può essere giudicato da nessun altro.

Il-piccolo-principe-film--1150x748

Io ho già l’appuntamento con tutti i miei amici per andare a vederlo nuovamente al cinema, non posso fare altro che consigliarvelo con tutto il cuore ed esortarvi a leggere il racconto originale… ma se qualcuno di voi ancora è titubante, la voglia di farlo gli verrà una volta al cinema!

Scopri cosa ti aspetta nelle sale cinematografiche!

Ringrazio infinitamente, e mai smetterò di farlo, la Lucky Red per avermi permesso di vivere questa esperienza incredibile; è stato un bellissimo regalo di compleanno anticipato che ricorderò per tutta la vita. Saluto voi, miei cari lettori, e aspetto di sentire le vostre recensioni tra un mese e mezzo! Ci vediamo qui prestissimo, buona giornata 🙂

JewelCandle: una candela dal cuore prezioso!

Profumi magici e un gioiello nascosto all’interno della cera. JewelCandle è una sorpresa per tutti i sensi!

Ma cosa c’è di più intimo e coccoloso di una bella tazza di tè caldo, biscotti a non finire e una candela profumatissima che emana nell’aria le note dolci del vin brulè? Ora come ora mi verrebbe da rispondere: “niente”. È qui accesa accanto a me, la sua fiamma tremolante mi tiene compagnia e mi fa pensare ancora di più che questo è veramente il periodo più bello dell’anno per me: si avvicina il mio compleanno e quella voglia di stare tutti insieme a ridere e scherzare e godere delle piccole cose semplici della vita. Poi la cera si scioglie e il mio stupore aumenta: emerge un piccolo fagottino. Cosa conterrà? Un anello in argento 925 Sterling, bellissimo e prezioso. Scopritelo nella foto che ho postato su Instagram (@micoluberti_official)! Nelle JewelCandle, come la mia, i gioielli che si trovano al loro interno possono arrivare ad avere addirittura un valore di 250 euro! Si può scegliere tra gli anelli, gli orecchini, i pendenti… e le profumazioni disponibili sono una più intrigante dell’altra! Come si fa a non volerle tutte? Ma le cose belle diventano speciali solo quando le si condivide con qualcuno: ecco perché dico sempre che JewelCandle è un’idea regalo fantastica. Inserite il CODICE SCONTO “micol” e fino a fine novembre otterrete un abbassamento di prezzo del 20%! Buono shopping!

firma2

micoluberti_jewelcandle1
micoluberti_jewelcandle3
micoluberti_jewelcandle9.jpg
micoluberti_jewelcandle5
micoluberti_jewelcandle4
micoluberti_jewelcandle8
micoluberti_jewelcandle6
micoluberti_jewelcandle7

Ph. Micol Uberti
newsep

Tazza: Maison du Monde
Maglione: Double Agent USA

Contents and pics are property of Micol Uberti
farf1