Ciambellone goloso

Come concludere in grande stile questo viaggio di sapori che ci ha accompagnato in questi giorni insieme a Lidl?
Con un soffice e golosissimo ciambellone, che in tutta la sua semplicità riempie la cucina di profumo e il palato di gusto.
Prepararlo sarà un’impresa molto facile e soprattutto veloce…
ma finirlo una volta in tavola, lo sarà ancora di più!

Un dolce perfetto per chiudere il pranzo in famiglia o per accompagnare i dolci momenti della giornata della merenda e della colazione

Per preparare questo morbido ciambellone goloso avrete bisogno di:

  • 220 g farina per dolci
  • 200 g zucchero semolato
  • 100 g burro
  • 1 bicchiere di latte a temperatura ambiente
  • scorza grattugiata di mezzo limone grande
  • 1 fialetta di aroma di vaniglia
  • 4 uova medie a temperatura ambiente
  • 10 g di lievito vanigliato

Come procedere? Seguite passo passo i miei consigli:

  1. Lavorate a crema, in una planetaria o in una bastardella utilizzando fruste elettriche, il burro ammorbidito a temperatura ambiente e lo zucchero semolato (se fate fatica potete cominciare ad aggiungere parte del latte);
  2. Quando il composto appare liscio, aggiungete la vaniglia, la scorza di limone, le uova e montate il composto continuando con le fruste;
  3. Aggiungete ora la farina e il lievito, avendo cura di setacciarli attentamente;
  4. Imburrate uno stampo per ciambelle da 22 cm di diametro (io ho utilizzato quello che potete trovare negli store Lidl in questi giorni!) e infarinatela. Contemporaneamente scaldate il forno a 170°;
  5. Cuocere il ciambellone per 50 minuti in forno statico, sfornare e lasciar raffreddare.
  6. Una volta a temperatura ambiente, potete fare come me: riempire il buco centrare con golosissimi ovetti di cioccolato, praline, marshmallows ed ogni dolce che vi viene in mente! Sarà ancora più divertente tagliarlo con la famiglia!

Volete aggiungere un tocco in più?
Create una leggera ghiaccia mescolando il succo di mezzo limone con 200 g di zucchero a velo e un albume d’uovo: versate il liquido sulla parte alta del dolce e lasciate che coli sui lati.
Si solidificherà in una mezz’oretta di tempo e il risultato sarà impeccabile!

Per gli amanti del cioccolato, non c’è nulla da temere: questo dolce si può infatti glassare con il cacao.
E’ possibile anche tagliarlo a metà per il verso orizzontale e farcirlo con una deliziosa crema al mascarpone, magari aromatizzata alla fragola.
Qualunque sia la vostra scelta, vi auguro un indimenticabile pranzo e…

Buona Pasqua!

Testo, ricetta, styling e fotografia
a cura di Micol Uberti

Abito stile charleston by La Fée Maraboutée
.

Torta gelato panna & brown chocolate

Quando si avvicina questo periodo dell’anno, comincio un po’ a tremare… non solo è in arrivo la Pasqua, ma ho anche il calendario costellato da promemoria di compleanni che si accavallano da qui a luglio. Aiuto! In che cosa si traduce questo? In altrettante torte da inventare.

Oggi vi propongo la torta velocissima e molto molto buona che ho preparato domenica: una torta gelato che ricorda tanto la mitica Viennetta, mio grande amore da bambina (e che continua ad occupare un posto speciale nel mio cuore). La nota delicatamente calda del cucchiaio di rum, la morbidezza della panna che si alterna alla croccantezza delle cialde di cioccolato fondente, la sua freschezza… me ne mangerei un’altra fetta seduta stante!
NB: Piccolo consiglio prima di partire: preparatela il giorno prima di quando intendete consumarla, ha bisogno di 1 notte di riposo in congelatore.

Ecco di cosa avete bisogno:

  • 600 ml di panna liquida fredda da frigo
  • 350 g di latte condensato freddo da frigo
  • 1 cucchiaio di rum (temperatura non superiore ai 15 gradi!)
  • 200 g di cioccolato fondente
  • (a piacere) 1 fialetta di aroma di vaniglia

Procuratevi poi:

  • per la panna : fruste elettriche + bastardella ampia e capiente 
  • per le cialde di cioccolato : pentolino + pentola + carta forno + pennello in silicone 
  • per la torta : teglia con chiusura a cerniera di 20 cm

2019apr - torta gelato 2

Tutti pronti? Via! Sarà divertente e veloce, fidatevi di me!
Per prima cosa, spezzate grossolanamente il cioccolato fondente e mettetelo a sciogliersi a bagnomaria sui fornelli. Mentre si fonde, preparate 4 fogli di carta forno su cui andrete a tracciare la circonferenza del diametro della teglia. Una volta sciolto, andate ad adagiare 3 cucchiai pieni al centro di ciascun cerchio e, aiutandovi con il pennello in silicone, andate ad allargarvi sempre più, fino ad ottenere un disco di cioccolato largo 1 cm meno della circonferenza tracciata. Se non avete un pennello non importa, potete utilizzare il dorso di un cucchiaio o un coltello da creme, fate solo attenzione che lo spessore della cialda, che dovrà essere molto sottile, sia omogeneo e non raggiunga la trasparenza.

Fatto questo, mettete le cialde in frigo: è ora di mettersi all’opera per preparare la panna.
Montate la panna fredda da frigo e quando la sua consistenza comincia a presentarsi piuttosto compatta, aggiungete a filo il latte condensato. Montate ancora un altro po’, fino a quando non ottenete un composto spumoso e sodo. A questo punto potete riporre le fruste, aggiungere il rum e mescolare il tutto con delicatezza, con movimenti circolari che partono dal basso e vanno verso l’alto. Così facendo non smonterete tutto!
Io sono convinta che ci vogliano circa 2 minuti per portare a termine perfettamente questo passaggio.

A questo punto, prendete la vostra teglia e foderatela con della carta forno: in questo modo farete in fretta ad estrarre la torta quando sarà pronta! Non serve fare grandi lavori certosini e ritagli artistici, a parer mio è una torta che può permettersi di assumere anche forme un po’ imprecise, candida e bella com’è già di suo!
Munitevi di un mestolo e andate a stenderne delicatamente una porzione e mezza sul fondo della teglia. Livellate e sovrapponete una cialda di cioccolato. Pressate leggermente e aggiungete altra panna, sempre nella stessa quantità. Procedete fin quando non avete terminato i materiali.

Lasciate la vostra splendida torta a riposare il freezer per una notte, o almeno per 8 ore, prima di consumarla. Quando sarà giunto il momento di passare all’attacco, tiratela fuori un quarto d’ora prima, così che diventi più morbida e semplice da tagliare.
Ve ne innamorerete, ve lo garantisco!

Testo, preparazione, styling e fotografia
a cura di Micol Uberti

Panna cotta al basilico. Incredibilmente golosa!

Qualche giorno fa ve lo avevo detto: mi sarebbe piaciuto proporvi una ricetta insolita che vedeva protagonista il mio amato basilico.
E allora, come promesso, eccomi qua a raccontarvi la ricetta di una panna cotta davvero speciale!

Di solito viene impiegato per aromatizzare i sughi per la pasta oppure sopra a pizze e focacce, ma a me piace sperimentare e divertirmi e perciò non ho esitato un solo istante quando ho trovato online lo spunto per creare questa ricetta!
Sarà che la panna cotta è un dessert a cui raramente riesco a resistere e sarà che qui è abbinata alla pianta aromatica che più amo al mondo… sarà forse questo, ma vi assicuro che di questo dolce me ne mangerei subito un altro bicchiere!
Io vi prometto che ne varrà la pena, ma voi in cambio promettetemi che seguite passo la mia ricetta. Tranquilli, è molto semplice, vedrete!

F2603-2019-034836314565292593089-01-01

Per preparare la mia basilicotta, munitevi di:

  • una buona manciata di foglie di basilico fresco;
  • 500 ml di panna liquida fresca;
  • 8 g di gelatina in fogli;
  • 100 g di zucchero;
  • mezza fialetta di aroma alla vaniglia.

Bene, ora che avete tutto, cosa ci dovete fare?

  • Per prima cosa, sciacquate ed asciugate con cura le foglie di basilico. E’ importante che siano prive di terra! Successivamente, tritate finemente: io non le ho ridotte troppo, perché mi piaceva l’idea che rimanessero in superficie.
  • Mettete i fogli di gelatina ad ammorbidirsi in acqua fredda, dentro cui dovranno restare per una decina di minuti, ovvero giusto il tempo per…
  • …far scaldare la panna in un pentolino, senza farla arrivare ad ebollizione, insieme a basilico e vaniglia. 
  • Quando sarà abbastanza calda, potrete aggiungere lo zucchero e mescolare fin quando non è sciolto alla perfezione.
  • Ora è giunto il momento di spegnere il fuoco ed aggiungere i fogli di gelatina strizzati. Una rapida mescolata e il composto è pronto!
  • Versatelo nei bicchieri o nelle coppette che avete scelto, avendo cura di non sporcarne i bordi. Lasciate riposare 30 minuti e poi riponete in frigo per 5 ore circa.
  • La vostra panna cotta al basilico è pronta!

Io l’ho servita con dei lamponi che ho lasciato congelare in freezer, ma potete guarnirla anche solamente con qualche foglia fresca di basilico o qualche scaglia di cioccolato fondente. Dipende dai gusti… ma in ogni caso una cosa è certa: sarà una delizia!

F2603-2019-033323015030159532080-01-01

F2603-2019-033994514916874782619-01-01

F2603-2019-031814514835074508152-01-01

F2603-2019-033310515150034172687-01-01

F2603-2019-035717415234103722154-01

F2603-2019-033325614730186014939-01-01