Il Re Leone : l’anteprima a Milano e tutti i retroscena!

Ho perso il conto di quante volte ho guardato questo cartone animato da bambina.
Era il mio preferito in assoluto e mamma e papà mi avevano regalato anche i timbrini da colorare con Simba e compagnia bella.
Sapevo (e so ancora oggi) a memoria tutte le canzoni e gli insegnamenti di Rafiki, Mufasa, Timon e Pumba mi sono rimasti nel cuore più di quelli di qualunque altra pellicola Disney.

Giovedì scorso si è tenuta a Milano, presso il Palazzo del Cinema Anteo in Porta Nuova, la proiezione speciale in lingua originale de Il Re Leone ed io c’ero. Una bellissima esperienza e un bellissimo evento che ora vi racconterò.

Penso che in pochi sappiano creare la giusta atmosfera quando si tratta di promuovere qualcosa e Disney è certamente tra questi.
Lasciata alle spalle la giungla urbana tipica di quella zona di Milano, si entra infatti in una savana verde, fatta di grandi piante e palme che mi trasportano subito qualche km più in là.
Benvenuta in Africa, Micol!
Ogni angolo del cortile interno all’Anteo è stato ripensato in termini ben più esotici e ovunque c’è qualcosa di stupefacente da ammirare: a fare accoglienza c’è una gigantografia di Nala (la leonessa coprotagonista del film – ndr) da cucciola, che strappa subito un sorriso e stringe il cuore.
Le musiche di sottofondo, tratte naturalmente dalla colonna sonora originale a cura di Hans Zimmer, provengono da un palco allestito su cui, si intuisce, saliranno degli artisti eccezionali per un live che precederà la proiezione.
E’ subito magia!
Nella zona centrale si trovano isole di buffet in cui tutto è a tema, nomi dei cocktail compresi.
E le immancabili praline del Maestro Knam, presente all’evento, di animalier vestite.
Un po’ più in là, poi, comincia il divertimento.
Disney infatti ha pensato di allestire dei set fotografici a tema: uno con la sabbia “per lasciare la tua impronta”, uno con la riproduzione della Rupe Dei Re su cui ci si può arrampicare (non io, ahimè, con i miei 12 cm di tacco!) per mostrare al mondo e al fotografo, il piccolo Simba – ok, qui è solo di peluche – che si stringe tra le mani. Nella gallery vedrete il simpaticissimo Jonathan Kashanian compreso nel ruolo.
L’ultima ala del cortile, è dedicata al photo call: un red carpet decisamente tenero, in cui l’iconico rosso assoluto lascia spazio a un marrone scuro su cui spiccano delle impronte di zampe di leone.
Un dettaglio ricco di significato, che non è certo sfuggito al mio occhio innamorato di questo film!

La proiezione è stata in lingua originale; una vera fortuna, perché questo mi ha permesso di apprezzare la bravura dei doppiatori americani a cui non sono abituata: prima fra tutte Beyoncé che ammetto essere stata una scoperta per me, in questo senso. E brava Queen B!
Appena ho preso posto, mi sono resa conto di aver scelto la poltrona davanti a quella su cui si era seduta Ivana Spagna. Non ho avuto freni, mi è venuto dal cuore, l’ho guardata e appena mi ha sorriso mi è uscito:
“Ivana, la tua voce è stata la voce della mia infanzia! Non sai quante volte ho cantato con te il Cerchio della Vita”. Una donna dolcissima, tutta piena di sorrisi luminosi e “Grazie, che carina!”.
E’ bello incontrare persone così, non è vero come si dice che dal vivo sono sempre tutti antipatici o pieni di sé… dipende dalla singola persona e lei è stata proprio la ciliegina sulla torta in questa serata indimenticabile!
Il film? Una pellicola eccezionale. Semplicemente.
Non ci sono altre parole per descriverlo!
La trasposizione dal cartone animato è stata impeccabile, pochissime le scene tagliate, meravigliose le mimiche date agli animali, incantevoli gli ambienti…
Non vedo l’ora che sia il 21 agosto per tornare a vederlo, si capisce?
E poi, nella versione italiana, saranno Elisa e Marco Mengoni a doppiare rispettivamente Nala e Simba… loro sono due delle voci che più amo del nostro scenario musicale, sono certa che non deluderanno!
Se volete vedere le stories che ho realizzato durante la serata, potete trovarle ancora oggi nel contenuto in evidenza dedicato, sul mio profilo Instagram!

Milano, giovedì 18 luglio 2019.
Questo è stato il mio primo, vero, red carpet.
Lo ammetto, ero felicissima e lo sono tutt’ora…
perché anche se è stato solo il primo, piccolo passo, ha lasciato l’impronta nel mio cuore.

Trucco ispirato agli occhi felini realizzato con prodotti Clarins
Negative space manicure realizzata con smalti Faby
Pic from @jonathankash Instagram
Pic from @ernstknam Instagram


Testo a cura di Micol Uberti
Fotografie (dove non altrimenti specificato) a cura di Micol Uberti
.

Ikea e un Natale tutto nuovo

E’ arrivato il Natale da Ikea ed è più dolce che mai: ispirato alla natura selvaggia della lontana Islanda, la casa si veste di amore e gioia, di voglia di condividere, di coinvolgere chi amiamo in questa grande festa che comincia proprio dagli addobbi in casa.
Troppo complicato o troppo tradizionale?
Vi sbagliate, perché il Natale da Ikea è diverso, è semplice e divertente.
Tutto è in evoluzione, come la nostra voglia di cambiare… Anche arredamento!

ikea natale 2017 uberti C
ikea natale 2017 uberti G
ikea natale 2017 uberti E
ikea natale 2017 uberti F
ikea natale 2017 uberti H
ikea natale 2017 uberti B
ikea natale 2017 uberti M
ikea natale 2017 uberti N
ikea natale 2017 uberti O
ikea natale 2017 uberti A
ikea natale 2017 uberti D
ikea natale 2017 uberti I
ikea natale 2017 uberti L

Testo e fotografia a cura di Micol Uberti

Thanks-iloveimg-cropped

COCCOleUltraDolce: tutte le novità in arrivo da Garnier!

Cocco, cocco, cocco… COCCOLE!
Non dite che l’associazione tra le due parole non viene spontanea anche a voi, dai…
Il passo è davvero breve. Forse non è solo l’assonanza tra i termini, forse è anche la dolcezza, il senso di relax a cui ci riportano mentalmente, quella voglia di prendersi una pausa e dedicarsi a sé…
Esattamente ciò che ho fatto io, lunedì, in compagnia di Garnier, nella splendida cornice di Villa Sparina a Gavi!

Non ricordo neppure quando è stata la prima volta che preso in mano uno shampoo UltraDolce, per poi innamorarmene e decidere che sarei stata particolarmente devota a questa linea… Probabilmente si parla di una quindicina di anni fa!
Le fragranze, gli ingredienti delle ricette che utilizzano, l’attenzione che ci mettono per creare questi prodotti… Non c’è un solo dettaglio fuori posto!
Motivo per il quale sono stata davvero felicissima di aver scoperto in anteprima la nuova collezione al cocco di UltraDolce.
Forse qualcuna di voi ha già visto, da qualche anno, quella al cacao ed olio di cocco in commercio: l’ho provata anche io, naturalmente, perché c’è stato un periodo della mia vita durante il quale esigevo che la mia chioma fosse super liscia.
Non era la formula ottimale per il mio tipo di capello, in realtà, poiché non avendo particolari necessità di nutrirli a fondo, erano un po’ appesantiti.

Ora so che è nata finalmente una ricetta ad hoc per me, che idrata senza appesantire e dona alla chioma un profumo incredibile: sto parlando della collezione shampoo + balsamo all’acqua di cocco e aloe vera!
Con il lavoro che faccio, non posso permettermi di avere un capello fuori posto, nel vero senso della parola! Prendendomene molta cura tutti i giorni, non si può dire che siano secchi ed opachi, ma hanno sempre bisogno di ristabilire la loro naturale idratazione dopo lo stress che subiscono quotidianamente a causa di pieghe, acconciature, fissaggio… ecco perché mi sto già innamorando di questo shampoo e questo balsamo che sto avendo la fortuna di testare in anticipo! Sto riscoprendo il piacere di passare le dita tra i capelli e riscoprirli morbidi, leggeri, vivi come quando eravamo bambine. Che meraviglia!
Ma se avete una chioma un pochino più esigente e la percepite opaca, c’è una soluzione anche per voi: la linea “sorella” di quella che vi ho appena presentato è il connubio perfetto per donare nutrimento e brillantezza, ovvero il latte di cocco e macadamia!
Una bomba di salute per i vostri capelli. Il trattamento inizia con lo shampoo e si conclude con la maschera multiuso, che può essere impiegata sia come impacco nutriente, sia da stendere sulle punte senza poi risciacquarla, prima dello styling, per ottenere un effetto liscio e compattante. 
Io ho provato ad utilizzarla proprio in questa maniera, insieme agli esperti di Garnier, quando hanno creato la mia acconciatura, lisciandoli alla perfezione ed applicando poi una coroncina di fiori fatta a mano con rose bianche fresche. Che incanto!

coccoleultradolce - 01.jpeg
coccoleultradolce - 02
coccoleultradolce - 03
coccoleultradolce - 04
coccoleultradolce - 05
coccoleultradolce - 06
coccoleultradolce - 07
coccoleultradolce - 08
coccoleultradolce - 09

E’ stata una giornata fantastica, ci tornerei prima di subito!
La natura è stata la grande protagonista in ogni aspetto dell’evento: dal paesaggio intorno a noi, nelle splendide colline piene di vigneti di Gavi, in provincia di Alessandria, agli allestimenti, in cui la frutta era ovviamente sempre presente, alla filosofia del brand (lo sapete che Garnier non inserisce siliconi e parabeni nei suoi prodotti? E lo sapete che utilizzano procedure che rispettano i principi della chimica verde per abbattere gli sprechi e rispettare l’ambiente?)… da tutto questo all’aperitivo di saluto, in cui Matteo Monfrinotti, lo chef stellato del ristorante La Gallina, all’interno del resort, ha impiegato le stesse materie prime delle linee UltraDolce: miele, olio e.v.o., cacao, frutti rossi, cocco, camomilla… una delizia per il palato ed anche per gli occhi!

coccoleultradolce - 10
coccoleultradolce - 11
coccoleultradolce - 12
coccoleultradolce - 13
coccoleultradolce - 14
coccoleultradolce - 15
coccoleultradolce - 16
coccoleultradolce - 17

Sapete una cosa?
A parlarvi di questa esperienza e ad avere sulla scrivania dell’ufficio, davanti a me, i prodotti di cui vi ho parlato e sentendo il profumo che sprigionano, mi è venuta una voglia matta di farmi una bella doccia rilassante!
Perciò ora vi saluto e… per mezz’ora sparisco!

coccoleultradolce - int

Testo e fotografie a cura di
Micol Uberti

lineasemplice

Porsche Design. L’eleganza del minimal.

Linee semplici, pochi colori: l’essenza del gusto minimal si riassume così.
I dettagli sono davvero pochi, ma curatissimi. L’occhio viene accompagnato ad apprezzare l’insieme delle forme, non viene sovraccaricato da troppe informazioni visive che lo distraggono e stancano.
A me piace moltissimo, lo sappiamo, ma se questo mood è riuscito a colpire anche Daniele, che è più amante di ciò che è sgargiante ed esteticamente “pieno”, significa che non si tratta più solamente di begli oggetti.
Infatti ci troviamo niente meno che da Porsche, nell’elegante showroom di via della Spiga, ad ammirare gli Iconic Pieces creati dal loro centro stile, che si occupa di tutti i loro prodotti di design. Una parentesi di estremo lusso durante il nostro FuoriSalone.

cof
cof
cof
cof
cof
porsche - 06.jpg
porsche - 07.jpeg
cof
cof
porsche - 10.jpeg
cof
cof

cof
Yoko’s

Il mio look
Kaftano by Bkib

Fotografie a cura di Micol Uberti

lineasemplice

Un brindisi a Christo

Sulzano, 18 maggio 2016 – Si legge con l’accento sulla O ed è il nome di uno degli esponenti più importanti di quella strana disciplina artistica che si chiama land art (in cui l’artista, come dice la parola stessa, interviene direttamente sull’ambiente naturale per realizzare le sue opere): Christo è il progettista dei famosi floating piers che verranno presto inaugurati ufficialmente sul Lago d’Iseo, mia terra d’adozione da qualche anno. Potevo forse, con questi presupposti, non essere presente all’evento che si è tenuto nello splendido Hotel Araba Fenice, in collaborazione con Arcipelago Muratori, a Sulzano? Naturalmente no.

floating millè 1
floating millè 2

La location offre uno scorcio spettacolare su questa opera d’arte in costruzione: l’affaccio della terrazza si trova proprio di fronte all’isola che viene raggiunta da questi pontili galleggianti.

floating millè 4

Brindando con fiumi del loro Millè e degustando un golosissimo risotto cucinato con questo delizioso franciacorta, l’atmosfera si è fatta immediatamente festosa e i sorrisi erano addirittura più delle bottiglie stappate (e fidatevi, erano davvero un gran numero!).

floating millè 3
floating millè 5

Orgogliosissima di essere invitata a questo party esclusivo, ho pensato che il minimo che potessi fare per omaggiare questa cantina con cui collaboro ormai da tempo fosse scegliere un outfit del colore del loro Millè: il suo packaging azzurro turchese chiaro mi ha sempre attirata moltissimo e trovo che sia una scelta molto particolare per parlare del suo contenuto. Così ho scelto un minidress della stessa tonalità con una trama che mi ha ricordato immediatamente il movimento del vino nel calice.

floating millè 6
floating millè 7
floating millè 8

Permettetemi però di concludere questo racconto con una piccola nota a margine più “intima”. Perché alla fine, ciò che fa sempre la differenza in qualsiasi circostanza, sono le persone. Devo per forza ringraziare Michela per tutta la fiducia che ripone in me e nel mio lavoro e per l’amicizia che mi regala ogni volta, perché questo supera di gran lunga qualunque altra soddisfazione!
…e poi, il suo papà (che vedete in fotografia, ritratto durante il suo discorso introduttivo alla serata) ed il mio si chiamano entrambi Bruno! Perciò possiamo considerarci quasi sorelle. 

floating millè 9

Sabato 4 giugno saremo pronte per un nuovo aperitivo a Gussago, tutte le info le trovate QUI.

firma2

Fotografie a cura di Francesco Piceni

sepfinale

Occhi da panda, no grazie. Arriva Nivea #GoodByePandaEye!

Alzi la mano chi non è mai entrata in doccia ancora truccata, fiduciosa del fatto che tanto con acqua e doccia schiuma si sarebbe velocemente risolto il problema, cosa che poi non è accaduta. Anche io mi metto nella lista di queste donne che ci sperano sempre, ma che puntualmente si ritrovano poi ad ammirarsi allo specchio con degli occhi bistrati con il classico alone nero da panda sulle palpebre. Ma dal momento che per ogni problema esiste una soluzione, ecco che Nivea corre in nostro aiuto e ci presenta il nuovissimo Struccante Sotto la Doccia… io ho provato sia la versione per pelli delicate sia quello per pelli normali e il risultato è stato miracoloso in entrambi i casi. È sufficiente massaggiarlo con cura seguendo movimenti circolari e poi risciacquarlo attentamente sotto l’acqua corrente: nessuna traccia di mascara o fondotinta, ma solamente una pelle del viso morbida, pulita e idratata. Senza contare il fatto che questo metodo ci fa risparmiare anche un bel po’ di tempo, aspetto non irrilevante in una vita frenetica come la nostra! Settimana scorsa, durante la Design Week, mi sono ritrovata molte volte a benedire Nivea per questo nuovo prodotto… Perciò ora tocca a voi provarlo e darmi il vostro parere.

IMG_0065IMG_0064.JPG
IMG_0070
IMG_0071
IMG_0073.JPG
IMG_0076
IMG_0078.JPG

Ph. Franca Bergamaschi
newsep

Scoprite di più : www.nivea.it/struccantesottoladoccia

NIVEA #GOODBYEPANDAEYE EVENTO

Ludmilla Radchenko @ Affordable Art Fair

Cosa io pensi del colore lo sapete molto bene: è ciò che dona profondità a qualsiasi aspetto della vita, ed essendo figlio della luce… è una trasposizione materiale di emozioni che riusciremmo difficilmente a descrivere altrettanto fedelmente. Se imparate a guardare il mondo attraverso le sfumature esistenti, riuscirete a percepire lo stupore che si nasconde in ogni angolo e dettaglio che spesso ci appaiono insignificanti. È per questo che dovete assolutamente andare alla Affordable Art Fair, un’esposizione interamente dedicata all’arte che sta avendo luogo in questi giorni presso lo SuperStudio Più di via Tortona, a Milano. Quando siete lì, cercate immediatamente lo stand di POP ART STUDIO e lasciate che la mia amica Ludmilla vi colori l’anima con le sue tele e i suoi foulard! Perché con lei, infatti, tutta la bellezza di un quadro può venire addirittura indossata, proprio come faccio io, che porto al collo la sua sciarpa in cashmere e seta della nuova linea “I Can Fly”, di cui presto vi parleremo qui sul blog. Amiamo il suo progetto e amiamo lei, ma solo conoscendola e vivendo in prima persona la sua arte potrete capirci fino in fondo!
You know what I think about colors: they are what gives a depth to any aspect of life and, since they come from the reign of light… they’re a material transposition of emotions that we could hardly describe as faithfully as they do. If you learn to look at the world through all the existing shades, you will sense the wonder that lies in each of its details and corners we don’t usually care about. This is why you should absolutely go to Affordable Art Fair, an exposition entirely dedicated to art that is taking place to SuperStudio Più in via Tortona here, in Milan. When you walk in, you have immediately to look for POP ART STUDIO stand and let my friend Ludmilla paint your soul with her canvas and foulards! She will show you how all the beauty of a work can be also worn, as I do wearing her cashmere and silk scarf from her last collection “I Can Fly”, about which we’re gonna speak you soon here on the blog. You have to know her and live her art to understand what we mean when we say that she and her projects are amazing!

firma2

IMG-20160318-WA0014
IMG-20160318-WA0024
IMG-20160318-WA0022
IMG-20160318-WA0017
IMG-20160318-WA0013
IMG-20160318-WA0016
IMG-20160318-WA0019
IMG-20160318-WA0010

Ph. Luca Drago
newsep

MORE: Affordable Art Fair

farf1

 

Think colorful!

Pensate a colori!

È lunedì! È lunedì. Non so con che tono voi abbiate letto questa frase (disperazione? Gioia?), ma io che sono un’ottimista di natura ho imparato che le cose cambiano a seconda di come noi le guardiamo e, come dicevo già tempo fa in un altro articolo, questo giorno secondo me va preso come un inizio grazie al quale possiamo cominciare a costruire una settimana fantastica, anziché partire a rovinarsi l’umore pensando che è la fine del week end. Tanto, se ci riflettete su, tra sole 96 ora sarà di nuovo venerdì, meglio spenderle bene! Meglio guardare la vita con allegria ed energia! E se proprio non vi riesce facile, fate come me e Luca: immergetevi nel mondo degli occhiali di Italia Independent. Il risultato è assicurato. Se sono riusciti a farci tornare il sorriso a noi domenica scorsa, reduci da giorni di pioggia e consapevoli che quello sarebbe stato l’ultimo appuntamento di una Fashion Week super divertente… Have fun!
It’s Monday! It’s Monday. I don’t know how you read this sentence in your mind (were you desperate? Or maybe happy?), but I’m here to share with you a secret I learnt for I’m an optimist by nature: things completely change according to the point of view you look at them. I already told you, some posts ago, that Monday is a new chance for me, it’s a beginning thanks to which you can start setting an amazing week, instead of thinking it’s the end of the week end. Furthermore, you stop and ponder it, you see that Friday will be back only in 96 hours, and I guess we all should and would spend them in the best way! It’s better to look at life under an energy and joy light! But if it’s too hard for you, well, you can do as Luca and I did on the past Sunday, when we lost ourselves into Italia Independent eyewear world. Maximum output with minimum effort. They managed to make us have fun after days of heavy rain and when we were a little sad because it was the last Fashion Week day… Let’s try!

firma2

IMG_1644IMG_1647
IMG_1657
IMG_1643
20160228_202125
20160228_205753
IMG_1675
IMG_1678
IMG_1704
IMG_1701
IMG_1719
IMG_1684
IMG_1716
IMG_1717
IMG_1699

Ph. Luca Drago
newsep

CREDITS
My dress : http://www.compagniaitaliana.it/
My bracelet : http://www.nientepaura.net/
His mobile cover : https://ullushop.com/

farf1

#MFW : Alviero Martini Business & Travel Collection

Rieccomi a raccontarvi della mia Milano Fashion Week, conclusasi a inizio settimana, dopo un giorno di pausa dal blog. Gli eventi a cui ho partecipato, naturalmente, non si sono conclusi con l’ultimo post di martedì (questo) ed ora sono qui per mostrarvi le foto dei bellissimi posti che hanno ospitato le presentazioni di grandi firme come Alviero Martini, che ha mostrato la sua nuova collezione 1° CLASSE di valigie e business bags nella Sala Reale della meravigliosa Stazione Centrale.

firma2

IMG_1331
IMG_1344
IMG_1336
IMG_1338
IMG_1356
IMG_1349

Ph. Luca Drago
newsep

Laura BIAGIOTTI Fashion Show

Ispirazioni orientali, tanti colori ed una location bellissima sono state le note distintive della sfilata della collezione autunno inverno 2016-’17 che si è tenuta domenica 28 febbraio presso il Piccolo Teatro Studio, di cui presto Luca vi parlerà. Io vi mostro le proposte Biagiotti che mi sono piaciute di più, in cui lo stile personalissimo di questa stilista emerge in maniera molto equilibrata integrandosi perfettamente agli elementi innovativi di cui vi ho parlato all’inizio del post.
Voi cosa ne pensate?
Oriental mood, a colors explosion and an amazing location were the strong points of the last Laura Biagiotti fashion show, dedicated to the f/w 2016-’17 collection preview, that took place on the 28th February at Piccolo Teatro Studio in Milan, about which you’ll find an article by Luca, soon. I’m gonna show you what Biagiotti creations I loved most, because of the perfect balance between the stylist’s character and innovation elements.
What’s your opinion?

firma2

IMG_1565
20160228_121751
IMG_1496
IMG_1515
IMG_1487
IMG_1522blog
IMG_1531
IMG_1537
IMG_1545

Ph. Luca Drago
newsep

CREDITS
Anorak : www.deha.tv
Mini Bag : www.dunelondon.com
Earrings : www.princyshop.com

farf1